Autore Topic: [IV] Giorno 2 - Traccia concorso IV - 24 novembre 2016  (Letto 7715 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Raffaele Viggiani

  • Amministratore
  • *****
  • Post: 8.882
  • "Mi piace" ricevuti: 7032
[IV] Giorno 2 - Traccia concorso IV - 24 novembre 2016
« il: 24 Novembre 2016, 17:13:55 »
Traccia Concorso
Inter Vivos - 24 novembre 2016


     Tizio, titolare di un'impresa corrente in Roma, dove risiede, è coniugato con Lucilla, dalla quale ha avuto tre figli: Primo, Secondo e il minore Terzo.

     Tizio e Lucilla sono legalmente separati, senza reciproci addebiti né obblighi di mantenimento, e Lucilla, che risiede a Milano, è affidataria esclusiva del minore Terzo.
     Tizio intende divorziare da Lucilla.

     L'azienda è gestita in forma di impresa familiare con i due figli collaboratori Primo e Secondo.

     Tizio non intende più esercitare l'attività di impresa e, a tal fine, ha già corrisposto al figlio Secondo quanto a lui spettante ai sensi dell'art. 230-bis c.c. mentre, a egual titolo, deve ancora corrispondere al figlio Primo la somma in denaro di euro 100.000.

     I soggetti legittimati si rivolgono al notaio Romolo Romani, con studio in Roma, via Arenula n. 1, ed espongono che:
     1) Tizio intende trasferire la detta azienda in Roma al figlio Primo, che ritiene il più idoneo a continuare l'attività;
     2) contestualmente Primo intende liquidare il fratello Secondo con il trasferimento di una quota di sua proprietà della Gamma S.r.l., con sede in Roma, gravata da pegno in favore della Banca Alfa S.p.A., a garanzia di un finanziamento in corso;
     3) Tizio è d'accordo con Primo a liquidare Terzo mediante il trasferimento di un appartamento a uso civile abitazione in Roma, in via Tuscolana n. 1, di proprietà di Tizio. Tale trasferimento avrà anche l'effetto, per espressa volontà delle parti, di estinguere il suddetto debito di Tizio verso Primo, derivante dalla collaborazione nell'impresa familiare;
     4) Lucilla, fisicamente impedita a sottoscrivere, è disposta a prestare il consenso al predetto accordo a fronte di una rendita vitalizia di euro cinquecento al mese.

     Il candidato, assunte le vesti del notaio Romolo Romani, dati per acquisiti i documenti e i provvedimenti necessari, rediga l'atto richiesto, motivi la soluzione adottata e, premessi brevi cenni sull'impresa familiare, tratti degli istituti aventi diretta attinenza con la traccia e, in particolare, della struttura e natura del patto di famiglia.



Per commentarla, clicca qui... :)

 


SimplePortal 2.3.3 © 2008-2010, SimplePortal