Autore Topic: [IV] Giorno 2 - Traccia concorso IV - 16 aprile 2015  (Letto 10637 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Raffaele Viggiani

  • Amministratore
  • *****
  • Post: 8.882
  • "Mi piace" ricevuti: 7032
[IV] Giorno 2 - Traccia concorso IV - 16 aprile 2015
« il: 16 Aprile 2015, 17:10:39 »
Traccia Concorso
Inter Vivos - 16 aprile 2015


     La società Alfa S.r.l. in liquidazione, con sede in Roma, capitale sociale euro 100.000, interamente versato, a causa della forte crisi economica verificatasi negli ultimi cinque anni e della esigenza di liquidità, con atto del notaio Enotrio Enotri di Roma, in data 20 dicembre 2014, ha effettuato la cessione dei beni ai creditori convenendo con questi ultimi la nomina di un liquidatore unico nella persona di Tizio, il quale ha accettato.
     Gli immobili ceduti ai creditori sono costituiti dai seguenti beni:
     a) intero fabbricato da cielo a terra in Roma, via Aurelia n. 200, composto da un unico locale a piano terra, locato alla nota catena di supermercati Zeta S.p.A., e sei appartamenti in elevazione, due per piano, ad uso abitativo, liberi da inquilini.
     Il fabbricato venne costruito nella prima metà degli anni sessanta del secolo scorso. Nel 1980 furono realizzate, in assenza di concessione edilizia, sei soffitte sul lastrico solare, per le quali in data 20 novembre 1985 fu presentata domanda di condono tutt'ora in corso;
     b) fondo rustico sito in Magliano Sabina, esteso ettari trenta, condotto in affitto dal coltivatore diretto Sempronio, avente soltanto da due lati, come confinanti, proprietari anch'essi coltivatori diretti.
     Le passività della società Alfa S.r.l. in liquidazione ammontano ad euro 600.000, di cui euro 400.000 nei confronti della Banca Gamma S.p.A. ed euro 200.000 nei confronti della Banca Beta S.p.A., crediti entrambi garantiti da ipoteca sull'intero fabbricato.
     Primo, vedovo, ha offerto per l'acquisto di tutti i beni oggetto della cessione la somma di euro 900.000, a condizione che gli immobili siano liberati da vincoli e qualsiasi formalità pregiudizievole.
     Primo intende intestare a sé l'intero usufrutto e alla figlia Seconda, nubile, la nuda proprietà utilizzando esclusivamente denaro proprio.
     Mevio, nominato amministratore di sostegno di Seconda e autorizzato a rappresentarla alla stipula di questo atto, si trova attualmente all'estero e non può partecipare alla stipula.
     Sempronio si è dichiarato disponibile al rilascio del fondo, previa corresponsione della somma di euro 100.000, con rinuncia ad ogni altro suo diritto.
     Le parti si recano dal notaio Romolo Romani di Roma con studio in Viale Giulio Cesare n. 2 e, rappresentando l'urgente necessità di concludere l'affare, gli chiedono di stipulare l'atto in modo conforme alla loro volontà e alle norme di legge.
     Il candidato, dopo aver motivato la soluzione adottata, tratti brevemente in parte teorica degli istituti giuridici di maggior rilievo relativi al caso proposto soffermandosi, in particolare, sugli effetti della trascrizione della cessione dei beni ai creditori.



Per commentarla, clicca qui... :)

 


SimplePortal 2.3.3 © 2008-2010, SimplePortal