Autore Topic: [COMM] Giorno 3 - Traccia concorso COMM - 17 febbraio 2012  (Letto 8000 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Raffaele Viggiani

  • Amministratore
  • *****
  • Post: 8.882
  • "Mi piace" ricevuti: 7032
[COMM] Giorno 3 - Traccia concorso COMM - 17 febbraio 2012
« il: 17 Febbraio 2012, 16:55:15 »
Traccia Concorso
Commerciale - 17 febbraio 2012


     La società "Alfa s.p.a." con sede in Roma, Piazza di Spagna n. 4, ha un capitale sociale di euro 1.600.000,00, interamente versato, rappresentato da 1.600.000 azioni del valore nominale di 1 euro ciascuna.
     La società opera nel campo dell’edilizia ed è partecipata dai soci Marco, titolare di 500.000 azioni, Sempronio, titolare di 300.000 azioni, società "Gamma s.r.l.", rappresentata dal presidente del Consiglio di Amministrazione, titolare di 800.000 azioni.
     Ha un consiglio di amministrazione composto da 3 membri, il cui presidente è Tizio, e il collegio sindacale.
     E’ regolarmente convocata per oggi presso lo studio del notaio Romolo Romani di Roma l'assemblea dei soci per deliberare sul seguente ordine del giorno: riduzione di capitale ad euro 600.000 con contestuale assegnazione di immobili sociali.
     Il presidente del CDA fa presente al notaio che:
     - le attività in Brasile sono state dismesse e non è più necessario procedere agli investimenti ivi ipotizzati;
     - la società possiede un complesso residenziale composto da 16 villini di uguale dimensione, consistenza e valore, giusta perizia di stima asseverata che, ove necessario, verrà allegata.
     La società vorrebbe, se possibile, che la riduzione fosse attuata mediante attribuzione ai soci di detti beni.
     Il presidente del CDA fa presente che 5.000 delle azioni del socio Marco sono state costituite da lui in pegno, a favore di Primo, a garanzia di un prestito personale, con l'attribuzione al creditore pignoratizio del diritto di voto.
     La società ha in corso un prestito obbligazionario di euro 50.000 convertibile alla pari.
     I soci sono d'accordo sulle operazioni da effettuare, ma Sempronio chiarisce di non essere sufficientemente informato sull’ordine del giorno e chiede, se possibile, di rinviare l’assemblea ad una successiva adunanza, da tenersi almeno sette giorni dopo o nella prima data che il notaio individuerà come utile, altrimenti è disposto ad adeguarsi alla volontà assembleare.
     Il candidato, assunte le vesti del notaio Romolo Romani, rediga il verbale e, dopo aver motivato, tratti brevemente in parte teorica, con riferimento al caso, del rinvio assembleare, del pegno di azioni, della riduzione volontaria e delle sue modifiche, del controllo di legalità notarile sugli atti societari.

 


SimplePortal 2.3.3 © 2008-2010, SimplePortal