Autore Topic: [TRACCIA] e) Traccia n. 1 - Commerciale 1 - Lezione del 20 settembre 2016  (Letto 6604 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Raffaele Viggiani

  • Amministratore
  • *****
  • Post: 8.882
  • "Mi piace" ricevuti: 7032
[TRACCIA] e) Traccia n. 1 - Commerciale 1 - Lezione del 20 settembre 2016
« il: 11 Settembre 2016, 09:52:06 »
Solo per questa settimana, la traccia può essere letta e scaricata anche dai non iscritti alla scuola.

Coloro che sono già iscritti alla scuola sono pregati di scaricare la traccia cliccando qui (dove trovate, tra l'altro, anche tutte le indicazioni per la consegna).
[gli account come indicato in homepage sono in corso di abilitazione]

In sintesi, coloro che richiedono la spedizione dell'elaborato a casa devono inserire, nella busta contenente il compito:
- anche un'altra busta vuota;
- già precompilata (inserendo come mittente Scuola Notarile Viggiani, Ripa di Porta Ticinese 79, 20143 Milano, e come destinatario il proprio nome, cognome e indirizzo);
- e preaffrancata (suggerisco di apporre francobolli per euro 3,50 - importo sufficiente fino a un peso massimo di 250 grammi).

La traccia è presentata in 3 versioni di difficoltà: avanzata, intermedia e iniziale.
Chi redige l'intermedia deve omettere le parti in rosso.
Chi redige l'iniziale deve omettere le parti in rosso e in blu.

Regola:
- chi è iscritto o ha intenzione di iscriversi al corso casistico avanzato, può redigere solo la versione avanzata;
- chi è iscritto o ha intenzione di iscriversi al corso casistico intermedio, può scegliere quale delle tre versioni redigere.




Vi ricordo che il Corso Casistico annuale è composto da 30 casi settimanali, da due simulazione di 3 giorni (12, 13 e 14 ottobre 2016 e 20, 21 e 22 febbraio 2017), nonché da tante altre particolarità che vi invito a leggere cliccando qui.

Per ogni informazione sui corsi di quest'anno e sulle modalità di iscrizione, cliccate qui.



La traccia è disponibile sia in formato testuale che in allegato pdf (che trovate in fondo a questo messaggio).



La lezione di correzione di questa traccia si terrà martedì 20 settembre 2016.

L'elaborato può essere spedito solo da coloro che risultano iscritti alla scuola.

Vi ricordo, inoltre, che ogni traccia settimanale - oltre ad essere svolta a casa - può redigersi anche in modalità "simulazione settimanale collaborativa" (quindi, riunendosi e svolgendo la traccia insieme ai propri compagni di studio), ogni mercoledì o sabato presso le aule della scuola, dalle ore 10 alle ore 18.



     Livello Avanzato

     La situazione è questa: la “Alfa S.p.A.”, con capitale di euro 600.000, dispone di alcune riserve ma di poca liquidità, che l’ha costretta a una situazione di temporanea crisi, dalla quale sta cercando di uscire dopo aver presentato domanda “in bianco” di concordato preventivo.
     I soci hanno intenzione — come indicato nel piano che presenteranno a giorni — di procedere innanzi tutto a un aumento gratuito del capitale del massimo importo possibile, il tutto funzionale a trasformare le riserve in modo da aumentare la capitalizzazione formale della società. Di questo, ovviamente, beneficerebbero anche gli attuali obbligazionisti convertibili, i quali tempo addietro avevano scommesso sulle future fortune della Alfa, sottoscrivendo un prestito di complessivi euro 400.000, con rapporto di cambio di un’azione da un euro ogni due obbligazioni da un euro.
     La riunione segue quella del 13 settembre andata deserta ed è stata convocata mediante avviso pubblicato nel Corriere della Sera, in quanto il quotidiano inizialmente indicato nello statuto (Il Gazzettino di Hogwarts) è andato fuori produzione a causa di una scommessa persa per una partita di Quidditch.
     Il socio Primo, che è anche Presidente del Consiglio di Amministrazione, vorrebbe tra l’altro proporre all’assemblea l’introduzione di una clausola di tag along, nonché un tetto massimo alle partecipazioni azionarie pari al 45%, non valevole però in caso di vendita congiunta da parte dei soci delle loro partecipazioni per un ammontare complessivo superiore all’80%.
     Gli altri soci (tutti in parti uguali) sono Secondo, interdetto, Terzo, coniugato in regime di comunione legale con Terza, disposta a intervenire ove necessario, e Quarto, le cui azioni sono state concesse in usufrutto vitalizio a Filano. Quinto, invece, interverrebbe solo ove necessario.
     La società, tra l’altro, ha omesso di predisporre il bilancio dell’esercizio 2015 e possiede come ultima situazione patrimoniale approvata quella chiusa al 31 dicembre 2014. A tal fine, il Presidente fa presente che rispetto a quanto emerge da questo documento vi sarebbero nuovi risultati positivi generati a seguito del decorso dell’ultimo esercizio, per un totale di euro 100.000. Dal bilancio 2014, invece, emergono una riserva legale di euro 160.000, una riserva sovrapprezzo di euro 310.000, una riserva rivalutazione per euro 150.000, una riserva fair value di euro 50.000, un versamento in conto capitale di euro 280.000 e un versamento in conto futuro aumento capitale di euro 150.000.
     Si consideri, infine, che a causa di un inceppamento della stampante il collaboratore del notaio non riesce a stampare lo statuto e chiede al notaio se sia proprio necessario allegarlo.
     Il candidato, assunte le vesti del notaio Romolo Romani di Roma, nel rispetto delle inderogabili norme di legge, considerando che il Presidente non riesce a sottoscrivere avendo entrambe le braccia ingessate e che gli elaborati vanno spediti presso la sede della scuola di Ripa di Porta Ticinese 79, 20143 Milano, riceva il verbale della riunione del 20 settembre 2016, motivi la soluzione adottata e tratti, in parte teorica, 1) dell’aumento gratuito, 2) delle tutele per gli obbligazionisti convertibili in caso di operazioni sul capitale e, infine, 3) del controllo notarile in caso di delibere modificative dell’atto costitutivo e delle possibili responsabilità del notaio.



     Livello Intermedio
     (in rosso le parti da non considerare se intendete svolgere la versione "intermedia")

     La situazione è questa: la “Alfa S.p.A.”, con capitale di euro 600.000, dispone di alcune riserve ma di poca liquidità, che l’ha costretta a una situazione di temporanea crisi, dalla quale sta cercando di uscire dopo aver presentato domanda “in bianco” di concordato preventivo.
     I soci hanno intenzione — come indicato nel piano che presenteranno a giorni — di procedere innanzi tutto a un aumento gratuito del capitale del massimo importo possibile, il tutto funzionale a trasformare le riserve in modo da aumentare la capitalizzazione formale della società. Di questo, ovviamente, beneficerebbero anche gli attuali obbligazionisti convertibili, i quali tempo addietro avevano scommesso sulle future fortune della Alfa, sottoscrivendo un prestito di complessivi euro 400.000, con rapporto di cambio di un’azione da un euro ogni due obbligazioni da un euro.
     La riunione segue quella del 13 settembre andata deserta ed è stata convocata mediante avviso pubblicato nel Corriere della Sera, in quanto il quotidiano inizialmente indicato nello statuto (Il Gazzettino di Hogwarts) è andato fuori produzione a causa di una scommessa persa per una partita di Quidditch.
     Il socio Primo, che è anche Presidente del Consiglio di Amministrazione, vorrebbe tra l’altro proporre all’assemblea l’introduzione di una clausola di tag along, nonché un tetto massimo alle partecipazioni azionarie pari al 45%, non valevole però in caso di vendita congiunta da parte dei soci delle loro partecipazioni per un ammontare complessivo superiore all’80%.
     Gli altri soci (tutti in parti uguali) sono Secondo, interdetto, Terzo, coniugato in regime di comunione legale con Terza, disposta a intervenire ove necessario, e Quarto, le cui azioni sono state concesse in usufrutto vitalizio a Filano. Quinto, invece, interverrebbe solo ove necessario.
     La società, tra l’altro, ha omesso di predisporre il bilancio dell’esercizio 2015 e possiede come ultima situazione patrimoniale approvata quella chiusa al 31 dicembre 2014. A tal fine, il Presidente fa presente che rispetto a quanto emerge da questo documento vi sarebbero nuovi risultati positivi generati a seguito del decorso dell’ultimo esercizio, per un totale di euro 100.000. Dal bilancio 2014, invece, emergono una riserva legale di euro 160.000, una riserva sovrapprezzo di euro 310.000, una riserva rivalutazione per euro 150.000, una riserva fair value di euro 50.000, un versamento in conto capitale di euro 280.000 e un versamento in conto futuro aumento capitale di euro 150.000.
     Si consideri, infine, che a causa di un inceppamento della stampante il collaboratore del notaio non riesce a stampare lo statuto e chiede al notaio se sia proprio necessario allegarlo.
     Il candidato, assunte le vesti del notaio Romolo Romani di Roma, nel rispetto delle inderogabili norme di legge, considerando che il Presidente non riesce a sottoscrivere avendo entrambe le braccia ingessate e che gli elaborati vanno spediti presso la sede della scuola di Ripa di Porta Ticinese 79, 20143 Milano, riceva il verbale della riunione del 20 settembre 2016, motivi la soluzione adottata e tratti, in parte teorica, 1) dell’aumento gratuito, 2) delle tutele per gli obbligazionisti convertibili in caso di operazioni sul capitale e, infine, 3) del controllo notarile in caso di delibere modificative dell’atto costitutivo e delle possibili responsabilità del notaio.



     Livello Iniziale
     (in rosso e in blu le parti da non considerare se intendete svolgere la versione "iniziale")

     La situazione è questa: la “Alfa S.p.A.”, con capitale di euro 600.000, dispone di alcune riserve ma di poca liquidità, che l’ha costretta a una situazione di temporanea crisi, dalla quale sta cercando di uscire dopo aver presentato domanda “in bianco” di concordato preventivo.
     I soci hanno intenzione — come indicato nel piano che presenteranno a giorni — di procedere innanzi tutto a un aumento gratuito del capitale del massimo importo possibile, il tutto funzionale a trasformare le riserve in modo da aumentare la capitalizzazione formale della società. Di questo, ovviamente, beneficerebbero anche gli attuali obbligazionisti convertibili, i quali tempo addietro avevano scommesso sulle future fortune della Alfa, sottoscrivendo un prestito di complessivi euro 400.000, con rapporto di cambio di un’azione da un euro ogni due obbligazioni da un euro.
     La riunione segue quella del 13 settembre andata deserta ed è stata convocata mediante avviso pubblicato nel Corriere della Sera, in quanto il quotidiano inizialmente indicato nello statuto (Il Gazzettino di Hogwarts) è andato fuori produzione a causa di una scommessa persa per una partita di Quidditch.
     Il socio Primo, che è anche Presidente del Consiglio di Amministrazione, vorrebbe tra l’altro proporre all’assemblea l’introduzione di una clausola di tag along, nonché un tetto massimo alle partecipazioni azionarie pari al 45%, non valevole però in caso di vendita congiunta da parte dei soci delle loro partecipazioni per un ammontare complessivo superiore all’80%.
     Gli altri soci (tutti in parti uguali) sono Secondo, interdetto, Terzo, coniugato in regime di comunione legale con Terza, disposta a intervenire ove necessario, e Quarto, le cui azioni sono state concesse in usufrutto vitalizio a Filano. Quinto, invece, interverrebbe solo ove necessario.
     La società, tra l’altro, ha omesso di predisporre il bilancio dell’esercizio 2015 e possiede come ultima situazione patrimoniale approvata quella chiusa al 31 dicembre 2014. A tal fine, il Presidente fa presente che rispetto a quanto emerge da questo documento vi sarebbero nuovi risultati positivi generati a seguito del decorso dell’ultimo esercizio, per un totale di euro 100.000. Dal bilancio 2014, invece, emergono una riserva legale di euro 160.000, una riserva sovrapprezzo di euro 310.000, una riserva rivalutazione per euro 150.000, una riserva fair value di euro 50.000, un versamento in conto capitale di euro 280.000 e un versamento in conto futuro aumento capitale di euro 150.000.
     Si consideri, infine, che a causa di un inceppamento della stampante il collaboratore del notaio non riesce a stampare lo statuto e chiede al notaio se sia proprio necessario allegarlo.
     Il candidato, assunte le vesti del notaio Romolo Romani di Roma, nel rispetto delle inderogabili norme di legge, considerando che il Presidente non riesce a sottoscrivere avendo entrambe le braccia ingessate e che gli elaborati vanno spediti presso la sede della scuola di Ripa di Porta Ticinese 79, 20143 Milano, riceva il verbale della riunione del 20 settembre 2016, motivi la soluzione adottata e tratti, in parte teorica, 1) dell’aumento gratuito, 2) delle tutele per gli obbligazionisti convertibili in caso di operazioni sul capitale e, infine, 3) del controllo notarile in caso di delibere modificative dell’atto costitutivo e delle possibili responsabilità del notaio.



     Livello Iniziale
     (qui di seguito la traccia nella versione Iniziale, senza le parti in rosso e blu)

     La “Alfa S.p.A.”, con capitale di euro 600.000, dispone di alcune riserve.
     I soci hanno intenzione di procedere a un aumento gratuito del capitale del massimo importo possibile. Di questo, ovviamente, beneficerebbero anche gli attuali obbligazionisti convertibili, i quali tempo addietro avevano scommesso sulle future fortune della Alfa, sottoscrivendo un prestito di complessivi euro 400.000, con rapporto di cambio di un’azione da un euro ogni due obbligazioni da un euro.
     La riunione segue quella del 13 settembre andata deserta ed è stata convocata mediante avviso pubblicato nel Corriere della Sera, in quanto il quotidiano inizialmente indicato nello statuto (Il Gazzettino di Hogwarts) è andato fuori produzione a causa di una scommessa persa per una partita di Quidditch.
Il socio Primo è anche Presidente del Consiglio di Amministrazione.
     Gli altri soci (tutti in parti uguali) sono Secondo, interdetto, Terzo, coniugato in regime di comunione legale con Terza, disposta a intervenire ove necessario, e Quarto, le cui azioni sono state concesse in usufrutto vitalizio a Filano. Quinto, invece, interverrebbe solo ove necessario.
     La società, tra l’altro, ha omesso di predisporre il bilancio dell’esercizio 2015 e possiede come ultima situazione patrimoniale approvata quella chiusa al 31 dicembre 2014. A tal fine, il Presidente fa presente che rispetto a quanto emerge da questo documento vi sarebbero nuovi risultati positivi generati a seguito del decorso dell’ultimo esercizio, per un totale di euro 100.000. Dal bilancio 2014, invece, emergono una riserva legale di euro 160.000, una riserva sovrapprezzo di euro 310.000, una riserva rivalutazione per euro 150.000, una riserva fair value di euro 50.000, un versamento in conto capitale di euro 280.000 e un versamento in conto futuro aumento capitale di euro 150.000.
     Si consideri, infine, che a causa di un inceppamento della stampante il collaboratore del notaio non riesce a stampare lo statuto e chiede al notaio se sia proprio necessario allegarlo.
     Il candidato, assunte le vesti del notaio Romolo Romani di Roma, nel rispetto delle inderogabili norme di legge, considerando che il Presidente non riesce a sottoscrivere avendo entrambe le braccia ingessate e che gli elaborati vanno spediti presso la sede della scuola di Ripa di Porta Ticinese 79, 20143 Milano, riceva il verbale della riunione del 20 settembre 2016, motivi la soluzione adottata e tratti, in parte teorica, 1) dell’aumento gratuito e 2) delle tutele per gli obbligazionisti convertibili in caso di operazioni sul capitale.



Qui sotto trovate le tracce in formato pdf.

Versione avanzata
Clicca qui per scaricarla.

Versione intermedia
Clicca qui per scaricarla.

Versione iniziale
Clicca qui per scaricarla.

Versione solo iniziale
Clicca qui per scaricarla.
« Ultima modifica: 03 Giugno 2019, 07:40:49 da Raffaele Viggiani »

 


SimplePortal 2.3.3 © 2008-2010, SimplePortal